" Offida e il vino "
A cura di: Capriotti Fabio & Massa Luigi



OFFIDA ed il VINO, da dove cominciare? Difficile dilemma quando i soggetti sono
in totale simbiosi; l’una caratterizza l’altra in varie situazioni ed attività a tal punto
da risultare impossibile non collegare istintivamente i due aspetti. Cuore dell’area
di produzione D.O.C. Rosso Piceno Superiore e Falerio dei Colli Ascolani, Offida
può offrire un bell’esempio di centro storico ben conservato.

Uno dei luoghi più belli di Offida, l’ex monastero di San Francesco , nel cuore del
centro storico, ospita ed è cornice suggestiva dell’Enoteca Regionale delle Marche,
la scelta della cittadina di Offida e della sede, all’interno del chiostro di San Francesco,
non appare affatto casuale. Posta sulle colline dell’entroterra Piceno, Offida lega le
proprie radici storico culturali al vino, godendo di una strategica ubicazione
equidistante dalla zona costiera adriatica e da quella montana. Oltre che motivo di
grande interesse, per avere una panoramica completa della produzione enologica
picena e regionale, la struttura testimonia l’antica tradizione enoica coltivata nei secoli
ad Offida e nel territorio, un territorio da sempre vocato ed in fase di crescita qualitativa.
Nella sala dell’antico monastero, sono ospitate centinaia di etichette, tra le migliori produzioni
regionali, con la possibilità di degustazione ed acquisto. Le D.O.C. inerenti al territorio di Offida,
sono tutte quelle contemplate nella zona del Piceno e sono:

- FALERIO DEI COLLI ASCOLANI - ROSSO PICENO - OFFIDA -